Privacy policy bar Show more

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy

Calendario eventi







Programma Triennale Offerta Formativa






Collegamenti Veloci
Climate Strike
Image

Venerdì 15 marzo è stato un appuntamento simbolico per i giovani attivisti per il clima di tutto il mondo. Il giorno è stato fissato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg per uno sciopero per il clima.

L'attivista svedese Greta Thunberg si è involontariamente messa alla testa di questo che è diventato un movimento giovanile globale lo scorso agosto quando ha cominciato ad accamparsi davanti al Parlamento svedese accusando i deputati di non aver mantenuto le promesse per salvare il clima concordate nell'ambito dell'Accordo di Parigi. Da allora la combattiva adolescente è diventata una celebrità internazionale, prendendo la parola alla COP24 in Polonia lo scorso dicembre e più recentemente al forum di Davos, in Svizzera, dove ha sollecitato i giovani a fare pressione sugli Stati per ottenere un risposta efficace all'emergenza climatica.

"Non voglio che avete speranza, voglio che agite. Voglio che sentite la paura che sento io ogni giorno. E voglio che passiate all'azione", ha affermato la studentessa svedese nel suo discorso di Davos. Da allora ha continuato a scioperare ogni venerdì, mettendosi davanti al Parlamento di Stoccolma.

Durante il "climate strike" gli studenti dalla Svezia all'Australia scenderanno in piazza per chiedere ai governanti provvedimenti seri contro il riscaldamento climatico, per correre ai ripari prima che sia davvero troppo tardi. Solo in Italia sono previsti 109 appuntamenti - soprattutto marce - di giovani e studenti in decine di città e cittadine; 76 in Francia; 141 in Germania, 81 nel Regno Unito. Ma i venerdì verdi per il futuro vedranno manifestazioni anche in Belgio, Australia, Francia, Germania, Irlanda, Uganda, Thailandia, Colombia, Polonia, Regno Unito. In tutto sono state annunciate marce in 95 Paesi di tutti i continenti.
Nella nostra scuola i ragazzi ragioneranno sull'argomento in modalità diverse.

 

Foto della giornata al seguente link:

https://www.ic-rosmini.edu.it/gallerie/eventi-manifestazioni/climate-strike-15-3-2019/

https://www.instagram.com/p/BvCM5q4I1rY/

 

 

Documenti allegati alla pagina:

#id Titolo Descrizione Categorie File
519 Locandina prof. Mancini
Share :
Avvisi

Link utili







Rapporto di Autovalutazione





Copyleft © 2019 by I.C. Antonio Rosmini .
webmaster@ic-rosmini.gov.it ·